martedì 19 giugno 2007

FACCIAMO UNA MORATORIA CONTRO LA PENA DI MORTE!



FERMIAMO IL BOIA!

NO ALLA PENA DI MORTE!

14 commenti:

Vladimiro ha detto...

Più di fare una battaglia contro la pena di morte io farei una battaglia contro coloro che la applicano, bisogna prendere di mira i paesi e i governanti che applicano la pena di morte.

Anonimo ha detto...

E COSA FAI, LI BOMBARDI? GLI APPLICHI L'EMBARGO? COSA??

THE UNDERTAKER

Enly ha detto...

A Vladimiro e Undertaker: Il discorso sulla pena di morte e molto più complesso, bisogna sì fare una battaglia contro questa assurda pena, BISOGNA FARE UNA MORATORIA sì, ma come? Non è facile 'prendere di mira' i paesi che la applicano,e sono molto di più di quelli che l'hanno abolita, tra questi paesi ci sono gli Stati Uniti, uno dei paesi più ricchi e industrializzati del mondo occidentale che ancora in molti suoi stati tiene in vigore questa pena oltre ad avere una maggioranza di persone che sono strafavorevoli alla pena di morte perchè credono che sia una specie di deterrente contro il crimine(una vera baggianata), bisogna, secondo me, convincere gli stati che tengono in vigore questa pena a abolirla a cominciare proprio dagli Stati Uniti.

Anonimo ha detto...

Bravi ragazzi, combattere contro la pena di morte oggi è importantissimo. Lo si può fare anche solo partendo da una presa di posizione, da una condanna morale. Ale http://www.giovanimargheritamb.splinder.com/

Vladimiro ha detto...

Lo so che il discorso è complesso, la cosa che mi fa star peggio è che i compagni di Cuba non l'anno ancora abolita ufficialmente...

Anonimo ha detto...

ti ripeto che a Cuba è una dittatura, la pena di morte è ovvio che è presente, sennò non sarebbe una dittatura, non esisterebbe + la paura per il dittatore e lo stato si sfascerebbe. ma il problema della pena di morte a cuba è il minore, prima di togliere la pena di morte bisognerebbe sperare nella nascita di una democrazia e sottolineo, sperare!! non dico che bisogna esportare la democrazia, sennò sarebbe ancora uno stato dittatoriale sotto il potere di quella fottutissima nazione che sono gli USA. cazzo gli usa, quelli si che sarebbero da bombardare per esportare il BUONSENSO!!!
R.I.P

Vladimiro ha detto...

Chiariamoci, sono un filocubano anticastrista.

Enly ha detto...

Solidarietà a Kenneth Foster, l'uomo di colore, sarà condannato a morte per iniezione letale il 30 agosto in Texas per un omicidio non commesso ad uno studente universitario bianco figlio di un avvocato ricchissimo economicamente.
Solidarietà ai tanti Kenneth Foster nel mondo che sono condannati a morte certa.
Solidarietà ai tanti condannati a morte.

NO ALLA PENA DI MORTE!

Vladimiro ha detto...

Sottoscrivo e aggiungo un bel ASSASINI!!!! al giudice, al governatore e a Bush.

Anonimo ha detto...

Dal mio punto di vista l'unico modo per punire un omicida o un tiranno (come era ad esempio Saddam Husayn) è il carcere a vita. In questo modo il colpevole ha tutto il tempo di riflettere, chiuso in una stanzina, sulle sue azioni.

tomasoski_del_17 ha detto...

gracias compñeri (lo siento no se italiano) muchas gracias por los comentarios .
seguimos resistiendo contra el abuso imperialista!
cuidese y chao!!!

Alberto ha detto...

Fermiamo pure la pena di morte, ma ricordiamoci che camminiamo su fiumi di sangue provocati dagli aborti. Che sono una pena di morte silenziosa ed ingiusta. NO ALL' ABORTO

Paolo ha detto...

La pena di morte è un bel alibi per gli assassini istituzionali, i fanatici mortali, i terroristi. Noi? E voi allora? Ed è raccapricciante l'elenco dei morti ammazzati negli Stati dell'Unione che poi sono risultati innocenti. Io credo che l' eliminazione della pena di morte cammini con la crescita generale delle coscienze, processo lungo, da tenere vivo.

fulvio ha detto...

Sono,forse,per cultura contro la pena capitale anche se qualcuno lo amazzerei volentieri.
Dicono che dobbiamo dare a tutti una seconda possibilità,anche agli assassini ,ma alle le vittime questa possibilità come da diamo.
Ieri leggo in cronaca:giovane ubriaco ,senza patente e senza assicurazione,con un Suv, viaggia per molti chilometri contromano,si schianta contro un utilitaria dove uno degli occupanti muore.
Di uno così cosa dobbiamo farne?
Ciao,fulvio